E’ una Champions targata Italia: ora gli ottavi per Napoli e Juventus

Che Champions League per le italiane.

Napoli e Juventus si sono qualificate come prime nei rispettivi gironi di Champions League e vanno agli ottavi di finale.

Una cavalcata esaltante per le due squadre  che ridanno orgoglio al calcio italiano orfano di vittorie in Europa da troppo tempo.

Sia chiaro, siamo appena all’inizio di questa Champions League che riprenderà a febbraio, ma vedere due squadre italiane ancora in questa competizione a febbraio è già un passo avanti per tutto il movimento calcistico.

Higuain sponda Juve da una parte e Callejon dall’altra hanno regalato ai propri tifosi due vittorie esaltanti: il Pipita torna al gol  e sfonda il muro della Dinamo Zagabria, Callejon realizza il suo decimo gol nella massima competizione europea andando a prendersi gli applausi anche dei tifosi del Benfica.

Come si diceva in apertura, ora gli ottavi: e saranno scontri duri sia per il Napoli che per la Juventus.

Andiamo a vedere ora le possibili avversarie delle italiane:

Paris Saint Germain: Di Maria e Cavani i due bomber della formazione transalpina, squadra fortissima che però ha delle amnesia in difesa, l’allenatore è Emery che rifiutò i milioni di De Laurentiis.

Bayern Monaco: la più forte delle squadre arrivate seconde nel proprio girone. Ancelotti il mister che tutti conosciamo, in attacco c’è Lewandowski, l’amico  e compagno di nazionale di Milik. Da evitare.

Real Madrid: Zidane il suo allenatore, Cristiano Ronaldo il suo finalizzatore. Sono  i  detentori della Champions vinta sei mesi fa a Milano contro l’Atletico Madrid. Meglio non incontrarla.

Manchester City: Guardiola l’allenatore che ha vinto tutto col Barcellona, vuole ripetersi in Inghilterra. Aguero, genero di Maradona, incontrerà il Napoli o la Juve ?

Bayer Leverkusen: la meno forte delle probabili avversarie italiane, fa del collettivo la sua forza. Occhio al “Chicarito” Hernandez, punta di diamante dell’attacco tedesco.

Porto: squadra storicamente ostica per tutti. In porta l’ex del Real Madrid Casillas, Herrera, il messicano triste che non è andato al Napoli, dirige il centrocampo. Ha umiliato la Roma nei preliminari di agosto.

Siviglia:l’allenatore Sampaoli non sta facendo rimpiangere Emery. Ha tanti campioni: Sirigu in porta, Nasri e Franco Vazquez a centrocampo, Fernandez il giovane attaccante spagnolo già nel giro della nazionale under-19.

Insomma, la Champions riaccende i riflettori solo a febbraio, ma i tifosi delle squadre italiane possono stare tranquilli.

Comunque vada, sarà una grande Champions League…

 

 

 

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori