Esclusiva-Roberto Bordin: “Napoli fortissimo anche senza Higuain, credo allo scudetto”

In esclusiva, la redazione sportiva di Culturaacolori, ha incontrato l’ex giocatore del Napoli Roberto Bordin. 

L’ex centrocampista azzurro, ora allenatore, si dice entusiasta del progetto Napoli e crede allo scudetto azzurro.

Ci racconta tutto in questa intervista:

Lei si aspettava un Napoli protagonista in campionato anche senza Higuain ?

Era difficile ripetersi senza Higuan, ma ci credevo. Sapevo e non lo scoprivo adesso che Milik era un attaccante forte. I dirigenti azzurri lo seguivano da tempo, il progetto Napoli è di altissimo livello e non si ferma ai singoli. la forza di questa squadra è il collettivo e nelle idee di mister Sarri”

Lei ha citato Sarri: possiamo fare una critica al calcio italiano ? Come mai un allenatore bravo come quello del Napoli arriva solo a 58 anni in una squadra blasonata ?

“Ognuno di noi ha una storia e quindi non posso giudicare il percorso lavorativo di mister Sarri. Spesso si fanno anche scelte di cuore o si pensa anche alla vita privata. Sarri è stato bravo ad Empoli e De Laurentiis lo ha portato a Napoli”

E se Lei fosse Sarri, punterebbe allo scudetto o ad un ottimo risultato in Champions ?

“E’ un Napoli che può puntare in alto a prescindere dalla competizione. Ripeto, ha una squadra molto forte ed anche senza Higuain, può vincere lo scudetto o fare bene in Champions. Per vincere il campionato ci vuole tanta continuità, magari in Europa puoi passare l turno anche con un pizzico di fortuna, ma il gruppo è forte ed i tifosi anche quest’anno si divertiranno”

Se il Napoli sarà primo a gennaio, questa volta De Laurentiis rinforzerà la squadra o lascerà la rosa intatta ?

“Ci sono tante componenti che ti fanno o meno pensare a rinforzare la squadra. Primo bsogna trovare i gocatori davvero forti, altrimenti inserire un giocatore normale non ha senso. Ben vengano giocatori important, ma che siano funzionali al gioco del mister”

Si parla sempre di prime punte, ma vogliamo giudicare il grande lavoro di Callejon di questi anni ?

“E’ un grande giocatore e non lo scopriamo adesso. Il Napoli ha un attaccante in squadra fortissimo. Fa benissimo le due fasi ed è instancabile, se a tutto questo ci aggiungiamo che fa anche tanti gol, allora possiamo dire che Callejon è un giocatore che qualsiasi allenatore vorrebbe nella propria squadra”

Dopo un’ottima carriera da giocatore, ha intrapreso quella da allenatore con ottimi risultati. Quando la vedremo su una panchina di serie A ?

“Spero presto, l’anno scorso sono stato a Trieste e sono riuscito a salvare la squadra. Mi aspettavo una conferma che però non è arrivata. La serie A è sempre un bel traguardo, dopo tanti anni a Verona, spero di ritornarci presto nella massima serie”

 

 

Massimiliano Alvino 

 

Riproduzione riservata

 

 

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori