Finale U.S. Open: Pennetta nella storia, la Vinci si arrende con onore

di Massimiliano Alvino

Una finale tutta italiana, una finale che è già storia, ma una partita vinta, comunque sia andata dall'Italia intera. Una Flavia Pennetta forte e vincente batte in due set la sua amica di sempre Roberta Vinci. 7-6, 6-2, questi i due set che permettono alla tennista brindisina di alzare la coppa a Flushing Meadows e di piazzarsi al numero 8 della classifica mondiale. Vince la Pennetta con forza e classe, perde la Vinci con onore ed eleganza, eletta dagli spettatori newyorkesi la tennista più simpatica e brava del torneo. Ma le sorprese non sono ancora finite perché a fine match, nel momento della premiazione, guardata a vista dal presidente del consiglio Renzi e dal suo fidanzato, Flavia Pennetta lascia a bocca aperta i presenti e gli spettatori televisivi, annunciando l'addio al tennis a fine 2015 quando avrà ancora 32 anni. Il 12 settembre 2015, sarà ricordato per la vittoria agli U.S. Open di Flavia Pennetta, una tennista che nella sua carriera ha lottato fino in fondo per raggiungere il tetto del mondo. Lei, oggi, guarda tutte dall'alto, ora cara Flavia vai ad insegnare uno degli sport più belli del mondo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cultura a Colori