“NAPOLI FASHION WEEK” si ferma per la guerra in Ucraina

“NAPOLI FASHION WEEK” si ferma per la guerra in Ucraina.


Il prestigioso appuntamento in programma per il mese di marzo presso il complesso monumentale di San Domenico Maggiore si svolgerà a maggio/giugno per decisione dello staff dirigenziale, a causa del conflitto in corso.
“La nostra iniziativa ha come mission principale quella di portare l’arte e la bellezza da Napoli in tutto il mondo, accogliendo stilisti, modelle a addetti ai lavori di diverse culture, etnie e provenienze. I venti di guerra di questi giorni, però, ci hanno spinto a riflettere e a decidere di rimandare la manifestazione. I tanti protagonisti internazionali della nostra rassegna hanno convenuto con noi sulla necessità di rivederci a fine maggio inizio giugno con la speranza che quello che sta accadendo si risolva quanto prima. Napoli ha nella sua essenza il concetto di accoglienza e pace: Napoli Fashion Week continuerà a portare avanti questi valori. E i nostri partner sono dello stesso avviso. Facciamo e faremo da queste passerelle la nostra parte in nome della pace e della solidarietà”. Dichiara Alessandro Di Laurenzio Art Director e patron dell’evento “Napoli Fashion Week 2022” famoso fotografo di moda e autore delle bellissime fotografie del calendario.

Dopo il grande successo del Calendario di NAPOLI FASHION WEEK, un vero e proprio tour vissuto nel cuore di Napoli, che ha fatto tappa in nei posti simbolo della città, si scaldano i motori per la settimana di moda ed eventi rimandata a primavera inoltrata.

.
Slogan della terza edizione è “La Moda Sposa l’Arte”.
Protagonista assoluta della rassegna sarà Rebecca Casiraghi
Modella di fama internazionale che ha conquistato le passerelle di tutto il mondo

L’arte verrà declinata anche attraverso la superba maestria del bravissimo Gino Donnarumma e Enzo Manzo di Team Leo hairstylist dell’associazione Hairing che con i loro prestigiosi seminari artistici daranno l’opportunità ai più talentuosi colleghi di partecipare all’evento di Napoli Fashion Week .
Tra i partner del progetto vanno menzionati le importanti firme quali BIGUINE PARIS, ARTEGO, EVEGARDEN, che sin da subito hanno accolto con entusiasmo l’idea di approdare in una città come Napoli teatro di arte, cultura e stile.
Un plauso va a chi ha curato le relazioni con i brand internazionali: Simona Tagliaferri, Tommaso Scala Titti Petrucci.Per l’hairstyle Giovanni De Floris e Giuseppe Picazio che rappresentano IDEASERVICE gruppo partner dell’evento .
Ma Napoli Fashion Week tutela anche il benessere e sposa il sodalizio con KAMILA calze per la salute rappresentate da Alfredo Baccini.
Napoli Fashion Week vanta presenze internazionali come FP Models Agency di New York e Mosca , MagFashionWeek magazine, rivista statunitense che è in imminente uscita con l’edizione Italia rappresentata da Giuseppe Gargiulo ( moda , società e costume)

Ma Napoli Fashion Week è anche formazione e lavoro, quest’anno vi è da sottolineare la collaborazione con l’Istituto STATALE BERNINI DE SANTIS sez. Moda e Artigianato del made in Italy.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori