Prova costume? Quando i “difetti” diventano punti di forza…

13177955_10208898840535605_827989963308857432_nIl segreto per esaltare i nostri punti di forza, in costume ma anche normalmente vestite, è attirare l’attenzione proprio su di sé a discapito dei nostri piccoli difetti. Sì, proprio così, i difetti del nostro corpo sono sempre piccoli, sforziamoci di vederla in questo modo! Spesso gli altri neanche fanno caso ad un qualche dettaglio per cui noi donzelle ci imbarazziamo.

L’estate si avvicina e in attesa di poter finalmente spaparanzarci sotto un sole rovente ed inspirare l’odore della salsedine mista a quello delle creme solari (non ve le dimenticate MAI), pensiamo a come scegliere il costume da bagno più adatto al nostro fisico.

Per prima cosa teniamo presente questi punti:

  • Per nascondere qualcosa che non ci piace scegliamo una tinta unita, al contrario se invece vogliamo far women_bikini_beach_vintage_classic_pin-up_50_woman_desktop_1280x1024_wallpaper-326845risaltare una parte del corpo che amiamo possiamo optare per un colore acceso, specialmente se la carnagione è scura, oppure ad una stampa particolare (pois, righe, stampa tribale ecc ecc). Ormai anche i costumi possono essere spezzati e non necessariamente i due pezzi devono essere bikini-pin-up-interouguali, perciò possiamo divertirci a creare tantissime combinazioni, purché ben abbinate tra loro, s’intende.
  • Per aggiungere volume (per esempio sul seno o sui fianchi) un pezzo con delle ruches nell’area interessata aiuterà il nostro intento. In caso contrario è meglio scegliere un tessuto semplice.

 

Ma vediamo più nello specifico le varie opzioni per quanto riguarda la scelta dei costumi in base alla struttura fisica.

forme-corpiFisico a triangolo: se avete gambe e fianchi più pronunciati rispetto al resto del corpo evitate il costume a vita bassa. Piuttosto potreste indossarne uno intero, con un dettaglio particolare all’altezza del petto, o comunque fate in modo che il pezzo di sopra abbia fantasie grandi, colori chiari o accesi, righe orizzontali, applicazioni o ruches. Lo slip sarebbe preferibile invece a tinta unita dalla linea pulita.

Fisico a mela: Donne tondeggianti soprattutto nella parte alta del corpo anche per voi l’ideale è un bel costume intero che fasci il busto, magari con qualche lieve drappeggio che camuffi le curve. Nel caso preferiate il due pezzi scegliete un reggiseno a balconcino dalle fantasie non troppo eccentriche. Per quanto riguarda lo slip, evitate quelli troppo striminziti o i laccetti. Sì invece alle linee verticali che slanciano la figura.

Fisico a clessidra: Le fortunate dal fisico a clessidra, vita sottile e fianchi della stessa grandezza delle spalle, posso permettersi gran parte dei tipi di costumi esistenti. Via libera al costume dallo scollo all’americana o il balconcino, possibilmente entrambi i pezzi dello stesso colore per mantenere la proporzionalità del corpo. Va bene anche il reggiseno a fascia se non si ha un seno troppo abbondante. Sì anche ai laccetti e ad un bel costume intero ma meglio evitare stampe azzardate e tagli particolarmente sportivi, che possono togliere armonia alla figura a clessidra.

Fisico a rettangolo: è un fisico asciutto e longilineo che predilige quindi un reggiseno a triangolo con volants e ruches o magari con fantasie evidenti ed orizzontali. Meglio optare per lo slip con i laccetti oppure a vita bassa e super sgambato. Per questa tipologia di fisico è ottima anche la scelta del “trikiniche snellisce otticamente la figura, e crea curve dove non ci sono.

Naturalmente in un contesto come quello di una spiaggia soleggiata il vero comandamento è sentirsi a proprio agio, indossando ciò che più ci piace e per quello non c’è guida che tenga…ergo buona tintarella!

Share This:

Rossella Napoletano

Laureata in lettere, filologia moderna e in procinto di conseguire un altro titolo accademico in scienze della formazione primaria, per non farsi mancare proprio nulla. Ama i cani, la letteratura, il cinema, gli anni 50 e i rossetti, vera e propria mania. I suoi hobby preferiti sono ballare il tango e cucinare. Si definisce inoltre una pantofolaia incallita, infatti il suo sabato sera ideale è: sul divano a guardare un bel film o una serie televisiva, mangiando pizza o altri cibi rigorosamente non salutari, perché almeno il sabato… "dobbiamo vedercene bene"!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori