Sin Aire nell’ambito della rassegna NOMI COSE TEATRI

C.S.

Domenica 13 novembre alle ore 18, va in scena al Teatro Area Nord Sin Aire, produzione Nostos Teatro e Morks, all’interno della rassegna Nomi Cose Teatri organizzata da NCT – coordinamento campano. La misura è finanziata da Funder35 e da Fondazione CON IL SUD.

Sin Aire è un racconto per immagini: corpi che parlano d’amore, di possesso, di violenza.

Elemento dominante il tempo: nei movimenti rituali degli attori, nel ritmo dei gesti, nell’ineluttabile fine a cui lo spettacolo, come la vita stessa, va incontro. Destino di morte e vita insieme, d’amore e d’ombra, del tempo e la sua fine.

Mossa da suggestioni diverse, la gestazione di Sin Aire inizia a dicembre 2014 quando Silvana Pirone viene premiata al Festival Internazionale “Fantasio Piccoli” come miglior regista presentando uno studio su Aspettando Godot. In scena un’enorme clessidra trasforma l’albero che Giacometti realizzò proprio per Aspettando Godot in filo di sabbia, filo di tempo.

Il testo di Beckett e I Ciechi di Maeterlinck ispirano l’idea registica di Sin Aire che di entrambi conserva la malinconia, la cecità, la sospensione e l’attesa.

Attesa senza respiro, senz’aria: sin aire.

Lo spettacolo debutta in prima assoluta nella rassegna Fuori Traccia a Gubbio in febbraio 2016 al termine della residenza artistica tenuta presso il Centro Teatrale Umbro.

La produzione è stata realizzata con il contributo di URA (UmbriaResidenzeArte) e del Centro Teatrale Umbro nell’ambito del progetto di residenze artistiche sostenuto da Mibact, Regione Umbria e Comune di Gubbio

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori