Tik Tok, Trump vuole bloccare il social

Mike Pompeo ha dichiarato, durante un’intervista, che il governo Americano starebbe seriamente pensando di bloccare il social musicale in quanto minaccia per la sicurezza nazionale.

Il Governo degli Stati Uniti d’America sta prendendo in considerazione l’ipotesi di bloccare l’utilizzo di Tik Tok su tutto il territorio nazionale: scaricando l’app si consegnano informazioni private nelle mani del Partito comunista cinese”. Sono queste le dichiarazioni del segretario di Stato Usa Mike Pompeo durante un’intervista a Fox News, parole che gettano un’ombra pesante sul futuro del social cinese nel momento di maggior crescita. L’accusa dell’Amministrazione americana riguarda ByteDance, la società cinese che possiede la popolare app, accusata di fornire informazioni private al Partito comunista cinese.

Tik Tok, nella persona del ceo americano kevin Meyer replica:  “La nostra unica priorità è creare un ambiente sicuro per tutti i nostri utenti. Non abbiamo mai fornito dati al governo cinese e non abbiamo intenzione di farlo in futuro”. Parole forti che cercano di gettare un po’ di acqua sul fuoco sul polverone alzato dalle dichiarazioni di Pompeo.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori