“Un sogno lungo un ponte”. 21 milioni gli italiani in viaggio

Quest’anno più di 21 milioni di italiani hanno approfittato dei giorni di festa per evadere dalla routine. Di questi, circa 1 milione e 600 mila faranno “ponte” fino al primo maggio. Ma dove andranno? Se ancora non abbiamo deciso cosa fare facciamoci ispirare da chi è già in viaggio.

Ovviamente c’è chi viaggia e c’è chi resta. Per tutti quelli che hanno deciso di evitare le lunghe file di traffico per il rientro, non c’è cosa migliore che approfittare delle meraviglie che offre la vostra città. Da oggi al 25 aprile sono tantissime le bellezze da poter ammirare. Potete lasciarvi ispirare dalle proposte che vi abbiamo fatto per Pasquetta, molte mostre infatti saranno lì per ancora molto tempo.

Qualcosa di diverso per chi parte

Roma, Firenze e Venezia sono le mete preferite ma sono amate anche Palermo, Napoli e Lecce, mentre Matera continua a restare in classifica. A livello europeo buone perfomance di Madrid, seguita da Barcellona, la Francia, Londra e Praga. Nel lungo raggio si distinguono il Mar Rosso e i Caraibi, in particolare Cuba. Lo rileva l’osservatorio di Confturismo con l’Istituto Piepoli.

E se invece facessimo qualcosa di diverso dal solito viaggio? Le mete fai da te sono sempre più frequenti. Le persone più avventuriere preferiscono partire e andare, ponendosi solo l’obiettivo dell’arrivo, senza decidere nessun itineriario. Una sorta di Camino di Santiago nostrano potrebbe essere, prendendo spunto dal fantastico film di Papaleo, una Basilicata on the road.

Da Maratea a Scanzano Ionico sulle orme del film di Rocco Papaleo. Il percorso dura anche meno di un’ora. Molto di più se ci si ferma tra le innumerevoli bellezze, selvagge e poco turistiche della Lucania.

Per chi ama il mare, oltre alle meraviglie della Campania che siamo sicuri già conoscerete, se volete spostarvi un pò più ad est, la Puglia riserva sorprese inimmaginabili. Le Spiagge del Gargano non si limitano solo alla ventosa Vieste. Baie, grotte, calette e faraglioni. Dal lago di Varano e Lesina passando per Rodi Garganico e Peschici fino a Vieste e alla spiaggia di Mattinata. Il tutto all’interno di un Parco Nazionale che comprende anche la Foresta Umbra e le Isole Tremiti.

Per non parlare di Ostuni. Non c’è niente di meglio che perdersi tra le sue casette bianche che tanto ricordano la Grecia e Santorini.

Per gli amanti del vino 

Oltre a quelle più conosciute in Italia, soprattutto in Toscana ed Umbria, in campania abbiamo complessivamente 10 strade del vino:

  • Le Strade del vino Campi Flegrei;
  • La Strada dei vini doc Castel San Lorenzo;
  • Strada del vino Costa d’Amalfi;
  • Strade dei vini e dei sapori d’Irpinia;
  • Le Strade del vino e dei sapori Isola d’Ischia;
  • Strade del vino e dei prodotti tipici della Penisola Sorrentina;
  • Le Strade del vino in Terra di Lavoro;
  • Strada dei vini e dei prodotti tipici Terre dei Sanniti;
  • Strada del vino Vesuvio e dei prodotti tipici;
  • Strada del vino Cilento sapori e storia.

 

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori