A Ravello ritorna ‘L’incendio del Borgo’. La festa di Torello tra tradizione e musica

C.S.

Domenica 18 settembre ritorna a Ravello l’immancabile appuntamento con i festeggiamenti in onore della Beata Vergine Addolorata di Torello. Come da tradizione consolidata, il borgo, grazie allo straordinario lavoro dei volontari che ogni anno rendono possibile la festa, rievocherà con una fantasiosa ricostruzione pirotecnica l’invasione dei Pisani del 1135. Tutte le case di Torello saranno illuminate da luci che cambieranno di colore a sottolineare il susseguirsi degli avvenimenti. Sia le luci che i fuochi pirotecnici, provenienti dai quattro angoli dell’abitato, mimeranno la battaglia, l’incendio, il saccheggio fino alla sconfitta ed alla cacciata dell’invasore. Dopo lo spettacolo pirotecnico, previsto per le ore 21, la festa si sposterà (ore 22) nella caratteristica Piazzetta Pasquale Sacco con il concerto del ravellese doc Alessandro Calce accompagnato dai Deidda Brothers. Napoletiamo, il titolo scelto per l’occasione, è l’ultimo appuntamento della rassegna musicale“Suoni del Sud” promosso dal Comune di Ravello in collaborazione con la Fondazione Ravello. Sabato 17 e domenica 18 il borgo sarà animato inoltre, da un percorso enogastronomico con prodotti tipici locali e musica live fino a tarda sera.

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori