Big Pharma, verso la revoca dei brevetti: Biden guida la svolta

Brutte notizie per le Big Pharma. La svolta arriva dagli Stati Uniti contro le grandi case farmaceutiche che producono vaccini sovvenzionate dagli Stati.

Big Pharma, verso la revoca dei brevetti: Biden guida la svolta

Un duro colpo per il capitalismo farmaceutico, almeno se sarà portato avanti. Il Presidente degli Stati Uniti, e nello specifico la sua amministrazione, ha annunciato, attraverso una nota come riportato dall’Ansa, di voler sospendere i brevetti riguardanti le vaccinazioni. Sarebbe un duro colpo per le Big Pharma ad oggi le uniche produttrici dei vaccini che già a questa notizia stanno perdendo quota sul mercato azionario. Il ribasso dei titoli in borsa la dice lunga su quanto sia importante, per le grandi case farmaceutiche, conservare lo status quo.

Il caso dell’India, e soprattutto la preoccupazione per la variante indiana, ha portato la pandemia su un altro livello. Occorre aumentare la produzione e per farlo è necessario liberare i vaccini dalla morsa dei brevetti. Tra l’altro i prodotti delle Big Pharma, cosa non secondaria, hanno ricevuto finanziamenti pubblici da tutto il mondo e, soprattutto, dall’UE che ad oggi è stata la più penalizzata nella distribuzione. I finanziamenti, è noto, hanno accelerato un processo che, altrimenti, sarebbe durato anni.

Non restano quindi molti dilemmi. Come ormai si dice da mesi, e spesso è stato vociferato anche in ambienti europei, è necessaria la liberalizzazione. Avviare una vera produzione di massa metterà tutti al riparo da nuove ondate. Negli Stati Uniti il Presidente Biden si è, probabilmente, reso conto che non basta immunizzare la propria popolazione. Far ripartire cose essenziali come il turismo internazionale è necessario anche per Usa. Vivere nel mondo globale significa ragionare globalmente. Che sia la volta buona che il mondo vada in una direzione ben precisa, lontana, per certi versi, dalle logiche del mercato.

Leggi anche: Il Ministro Garavaglia incontra le associazioni del comparto turistico campano

Fedez inguaia la Rai e Salvini: censura ed omotransfobia indignano tutti

Il recupero del buono del passato che fa bene alla salute

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori