Champions League: in finale vince il Real Madrid ai rigori, battuto ancora l’Atletico

Continua la maledizione dell’Atletico Madrid. Nonostante una partita praticamente perfetta, la squadra di Simeone non riesce a salire sul tetto d’Europa e perde la sua seconda finale in tre anni.

Il Real Madrid, invece, vince la sua undicesima Champions della storia. I rigori premiano i blancos di Zidane, ma forse stasera ed in questa partita non vince la squadra migliore.

Primo tempo: parte forte il Real ed in trenta minuti fa capire ai colchoneros che la serata sarà difficile. Il gol, però, il Real lo segna in fuorigioco; Bale, infatti, schizza la palla ma Ramos è in posizione irregolare. Il guardalinee non vede ed il Real è in vantaggio.

Secondo tempo: si parte subito con un rigore per l’Atletico. Pepe, difensore Real, abbatte Torres in area. Griezmann ha un’occasione unica che però non sfrutta, la palla va a sbattere sulla traversa e ritorna in campo.

Simeone, però, non si abbatte ed inserisce Carrasco che fa letteralmente impazzire sulla fascia Danilo. 

Da un cross dalla destra, Carrasco la mette dentro e ridà speranza ai trentamila tifosi dell’Atletico accorsi a San Siro.

Le squadre sono stanche ed arrivano al minuto 90 sul risultato di 1-1.

I supplementari come spesso accade sono noiosi e pieni di paura. Si arriva così alla lotteria dei calci di rigore. Juan Fran  sbaglia, Cristiano Ronaldo no.

Il Real Madrid può festeggiare, continua la maledizione dell’Atletico che nella sua storia ha disputato tre finali di Champions e le ha perse tutte.

Sequenza calci di rigore:

Sequenza rigori: Lucas Vasquez Real Gol, Griezmann Atletico Gol, Marcelo Real Gol, Gabi Atletico Gol, Bale Real Gol, Saul Atletico Gol, Ramos Real Gol, Juan fran Atletico Palo, Ronaldo Gol

 

 

Share This:

Massimiliano Alvino

Inguaribile sportivo, ex calciatore ed ex arbitro di calcio, giornalista da giugno 2012. Mi piace tutto quello che si chiama Sport, ma amo anche il teatro ed il cinema. Amo la musica di Jamiroquai, Trainspotting il film che rivedrei all'infinito, il Napoli la mia unica fede. Prima o poi comincerò a scrivere libri...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori