Le pagelle di Atalanta – Napoli

Il Napoli si schianta al cospetto dei 16mila presenti allo stadio Atleti Azzurri d’Italia. La squadra di Sarri viene sconfitta 1-0 dall’Atalanta che trova il gol dopo 8 minuti con Petagna e poi offre una prestazione difensiva mastodontica. Le pagelle:

Reina 6.5: nel momento più difficile della gara, quello iniziale, evita il raddoppio atalantino con un bell’intervento.

Hysaj 4.5: sbaglia tantissimi passaggi e cross, non sembra essere concentrato ed anche in copertura Gomez gli scappa quasi sempre.

Maksimovic 5.5: fuori posizione nell’occasione del vantaggio dei padroni di casa. Nel secondo tempo si fa superare in velocità da Gagliardini che lo mette in difficoltà.

Koulibaly 6.5: vista l’immobilità del centrocampo prova ad avventurarsi anche con qualche incursione ma è preziosissimo il suo contributo in fase difensiva.

Ghoulam 5: indirizza molti cross verso la porta di Berisha, prova a sorprenderlo con una punizione ma è bravo il portiere a non farsi sorprendere. Poco reattivo nell’occasione del vantaggio di Petagna.

Zielinski 5.5: ordinato ma senza acuti, spesso raddoppiato si fa sopraffare dai centrocampisti dell’Atalanta.

Jorginho 4.5: giustamente sostituito da Sarri nel secondo tempo, non trova il tempo delle giocate spesso imposta male.

Hamsik 5.5: è il centrocampista che tira di più verso la porta avversaria, peccato per qualche passaggio sbagliato di troppo.

Callejon 5: sostituito nel secondo tempo, non riesce mai a tagliare l’area com’è stato abituato a fare finora. Molto stanco.

Milik 5: quando il Napoli gioca palla a terra sembra quasi spaesato.

Insigne 6: trova buoni spunti nel primo tempo, è il più attivo dei suoi ma gli manca la giocata in profondità. Sparisce nella ripresa e viene sostituito da Giaccherini.

Mertens 5.5: non riesce a spaccare la partita come avrebbe voluto Sarri.

Gabbiadini 5: si addormenta nel mezzo della barriera nerazzurra.

Giaccherini 6: prova a farsi vedere bene e crossare.

Share This:

Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori