Crimi espelle Lezzi e Morra

Vito Crimi annuncia l’espulsione dal Movimento 5 Stelle di 15 senatori. I dissidenti hanno detto “no” a Draghi andando contro il voto degli iscritti.

Crimi espelle 15 senatori che hanno detto no a Draghi

Rosa Abate, Luisa Angrisani, Margherita Corrado, Mattia Crucioli, Fabio De Micco, Silvana Giannuzzi, Bianca Laura Granato, Virginia La Mura, Elio Lannutti, Matteo Mantero, Vilma Moronese, Cataldo Mininno e Fabrizio Ortis a cui si aggiungono i “Big” Barbara Lezzi e Nicola Morra.

E’ questa, in quest’ordine, la lista dei voti contrari al nuovo governo Draghi diffusa stamane da Il Fatto Quotidiano. Il giornale diretto da Travaglio ha individuato i 15 dissidenti al Senato che hanno votato contro la formazione del governo. Per loro, ha dichiarato proprio stamattina il capo politico Vito Crimi, c’è un futuro da ex grillini assicurato.

Nulla di nuovo, perché questa scissione era stata annunciata. E’ la terza grande scissione che il Movimento 5 Stelle subisce: la prima ai nastri di partenza la subirono col Conte uno in versione gialloverde, la seconda col Conte Bis in salsa giallorossa (non della Roma) e la terza ad oggi con il Draghi dei migliori. Un processo premeditato ed attento, forse molti hanno colto la palla al balzo per garantirsi due anni di stipendio pieno.

Intanto il Movimento si compatta e si screma in questa legislatura aspettando la riduzione dei parlamentari. I sondaggi danno il Movimento 5 Stelle ad un vertiginoso crollo ma forse l’ingresso di Conte come candidato Presidente del Consiglio potrebbe cambiare le carte in tavola. In questo caso, andando via, in morti avrebbero firmato la propria morte politica.

Leggi anche: Carnevale, la lasagna finisce sulla pizza

Chiusure e riaperture: nemmeno un giorno e già litigano

Share This:

Di Daniele Naddei

Giornalista iscritto all'ordine dei Giornalisti Pubblicisti della Campania da maggio 2014. Caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cultura a Colori