Europa al voto: l’europeista Van der Bellen stravince in Austria, la candidatura della Merkel e il NO al Referendum

Lo scorso 4 dicembre, oltre che in Italia, si è votato anche in Austria. Gli austriaci, infatti, erano chiamati alle urne per decretare il nuovo presidente con la scelta che era ristretta a Norbert Hofer, dello xenofobo Partito liberale dell’Austria (FPÖ), e il progressista Alexander Van der Bellen, ex dirigente dei Verdi. A maggio Van der Bellen aveva vinto le elezioni per appena 31mila voti – tutta l’Austria conta appena 8,5 milioni di abitanti – ma il risultato è stato contestato dall’FPÖ, che ha presentato ricorso sostenendo che ci siano state irregolarità formali, senza però alcuna manipolazione, irregolarità tutte confermate dalla Corte costituzionale, motivo per cui si è dovuto procedere con un’altra tornata elettorale.

La tv pubblica Orf, appena dopo i primi exit poll, ha affermato che la vittoria è andata di nuovo al progressista ed europeista Van der Bellen, che ha battuto il rivale ultranazionalista con il 53,3% dei voti. Ma, come detto, non si è votato solo in Austria.

ELEZIONI IN ITALIA, FRANCIA E GERMANIA – Si è votato in Italia con il Referendum costituzionale che ha visto una schiacciante vittoria del NO, con le conseguenti dimissioni di Renzi e con Mattarella che è chiamato adesso a prendere decisioni importanti. Nel settembre del 2017, la Merkel si candiderà in Germania per il suo quarto mandato consecutivo, e i sondaggi la danno già in maggioranza su tutti gli altri leader, mentre in Francia si voterà nel prossimo aprile con Hollande ha già detto che non dovrebbe ricandidarsi alla poltrona dell’Eliseo.

L’uscita della Gran Bretagna dall’EU, e la nomina di Trump come nuovo presidente degli Stati Uniti, poteva portare l’Europa, con l’ascesa di Hofer come presidente, verso un’ondata di ultranazionalismo tuttavia sventata dal voto del popolo austriaco, ma quel che è certo è che l’Europa, con la Brexit, le elezioni americani e con le tornate elettorali che toccheranno molti stati, sta vivendo e vivrà un periodo di grande incertezza.

Share This:

Giuseppe Secondulfo

Mi chiamo Giuseppe Secondulfo e sono uno studente laureando in lingue e letterature straniere presso l’Università di Napoli l’Orientale. Amo scrivere di calcio, reportages, e di attualità estera di cui sono un grandissimo appassionato. Nel tempo libero amo leggere, guardare documentari sull’arte, la cucina, approfondire la conoscenza delle lingue straniere e viaggiare. Sono un appassionato, oltre che del calcio, anche di tennis e di basket.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display

Cultura a Colori